Chi sono
e perché mi candido

Sono nato a Modena nel 1976, vivo con la mia compagna Laura e mio figlio Pietro.
Fotografo di professione e laureato in Scienze Politiche, nel 2009 sono stato eletto in Consiglio Comunale e nominato vicesindaco della mia città, Soliera, dove nel 2014 sono poi stato eletto sindaco e confermato nel 2019.
Dal 2010 al 2013 ho ricoperto la carica di Responsabile della Comunicazione e poi della Organizzazione della segreteria provinciale del PD modenese, e dal 2019 sono membro dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

Mi candido perché penso di poter mettere la mia esperienza politica e di amministratore e le mie energie al servizio del Partito Democratico. Non ho alle spalle né cordate, né correnti e posso quindi confrontarmi liberamente con tutti. Senza accordicchi o cambiali da firmare se non sulle cose da fare per costruire un progetto politico più grande, attrattivo e inclusivo.

MANIFESTO
PER UN PARTITO
SOSTENIBILE

Scegliere la sostenibilità come chiave per interpretare l’azione di governo e il modello di partito.

“Sostenibilità come responsabilità e possibilità” e “Una comunità all’opera: il PD che vogliamo” sono le due sezioni in cui ho articolato il documento-base con le linee politico-organizzative con cui mi candido.

DAI IL TUO
CONTRIBUTO
AL MANIFESTO

Il documento è un punto di partenza per avviare una riflessione e una discussione pubblica su quello che dovrà essere il Partito Democratico modenese.

Inviaci le tue osservazioni e le tue proposte: contribuiranno a formare il documento di sintesi che approveremo nell’assemblea finale del 21 dicembre 2021.

Cliccando qui puoi leggere alcuni commenti e i contributi al “Manifesto per un Partito sostenibile” arrivati finora.

Menu